Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

La matematica, la sua pedagogia, il suo disinteresse

  Leggo - finalmente - il recente libro di Riccardo Giannitrapani . L'autore è docente di matematica presso un liceo di Udine, e si dedica con passione e costanza al duro mestiere di trasmettere l'amore per la sua disciplina. Dall'esperienza di insegnamento è nato questo bel libro, adatto anche ad un pubblico generalista. Come accennato, il principale interesse di Giannitrapani è costantemente la bellezza  delle idee matematiche, e la loro profondità ancora prima della loro memorizzazione. Capire  un concetto è sempre meglio che studiarlo a memoria : questo è il messaggio che arriva, forte, al lettore. Si parla ad esempio dei numeri, che nell'immaginario comune dovrebbero essere il principale ente matematico. Ciò non è, come l'autore ci spiega: un passo fondamentale nella storia della matematica è stata la consapevolezza che un numero non coincide con il suo uso per contare. Il numero $2$ non coincide con $2$ mele, così come il numero $7$ non coincide con le $7$ di

Ultimi post

Resoconto di un semestre di didattica a distanza

Di somme, prodotti, esponenziali e telefonate

L'animale più pericoloso

I beati anni del castigo

Sedotti dalla matematica, di Sabine Hossenfelder

Una lunga domenica di passioni

Per un superamento dell'emergenza nella didattica universitaria nel tempo della pandemia

Un delitto

La ragazza del Kyushu

Il senso del limite

Post più popolari