Luoghi del cuore

Cunardo è il paese di nascita di mio nonno materno. Fin dal 1975 ho passato lì quasi tutte le vacanze. Dal 1997, quando mio nonno è stato male senza speranza di recupero, le mie visite si sono diradate. Ormai ci vado solo per curare la sua tomba e quella di sua sorella.

Venerdì scorso, in una giornata primaverile tipica delle valli varesine, ho trovato un paese rimesso a nuovo. Molte case sono state ristrutturate, alcune vie sono state allargate e finalmente Cunardo si sta scrollando di dosso quell'aspetto di abbandono e desolazione che non meritava.

Per me non sarà mai più il paese dell'infanzia, perché troppe persone se ne sono andate per sempre. È giusto (ed inevitabile) così, la vita continua e volgersi indietro non serve.



Commenti

Post più popolari