Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2012

In primo piano

La forza di gravità

Ecco, questo è un.libro che non avrei mai letto, se non fossi andato casualmente nella biblioteca comunale della mia città. Sono piuttosto scettico riguardo alla letteratura italiana contemporanea, ed evidentemente questo romanzo di Claudio Piersanti rientra pienamente nella categoria.

La trama è semplice, direi vagamente francese: Serena, la protagonista, ha diciotto anni e vive in una grande città (mai nominata, io ho pensato di riconoscere Roma da alcune descrizioni) insieme alla zia. Ha perso la madre da piccola, e il padre è sprofondato in una pigrizia maschile fatta di televisione e divano. La vita di Serena non è mai stata facile, avendo subito alcuni interventi di chirurgia estetica alla mandibola.
Nel suo stesso condominio vive il Professore, co-protagonista del racconto. È un tipo strampalato, sulla sessantina. Solitario, quasi misantropo, già docente di scuola superiore ed esperto di filosofia, trascorre giornate ripetitive tra letture impegnate e videogiochi sparatutto.

L…

Modesta proposta per l'anno 2013

Abuso di notazione

Mo' viene Natale

Recensione: The perks of being a wallflower

Addio, carta crudele?

Agenda delle vacanze

Recensione: Uno stupido angelo

Ché a Natale non se ne può più di

I panni sporchi

Mathematica gratia mathematicae

Caro direttore...

Integrazione

Primarie?

Convessità

Il pensiero debole del progresso

Ma no, e chi se l'aspettava?

Non me ne frega niente

Ministero delle attività improduttive

Non ho capito

Presi in giro

Recensione: Niceville

L'orrore della montagna

Libri: scriverli e leggerli

Discontinuità

Ho fatto una bella lezione

Il ragno

Senza dimostrazione

Come deprimere un insegnante di matematica

I diari della falena

Ci sono delle volte

Povero italiano!

Successioni

Elogio della suriettività

Post più popolari