Gmail e i punti: sapevatelo!

Requisiti: un indirizzo di posta elettronica @gmail.com.

Ne ero parzialmente al corrente, ma ho appena fatto qualche esperimento e ho dedotto che Gmail ignora completamente i punti negli indirizzi e-mail. Esempio: avete un indirizzo paperino@gmail.com

Ora provate a spedire un'email a pap.erino@gmail.com oppure a p.aperino@gmail.com. Vedrete che vi arriveranno regolarmente. Reciprocamente, se avete un indirizzo nome.cognome@gmail.com, potete fare login usando nomecognome@gmail.com e tutto andrà bene.

Si tratta di una regola che limita il numero di account disponibili (seppure in modo trascurabile), ed evita quasi-omonimie che causerebbero più svantaggi che vantaggi. In effetti, però, molti server LDAP considerano il punto come un carattere ammissibile, e la configurazione di Gmail non può essere considerata del tutto standard.

Per inciso, ma questa è una caratteristica ben documentata, potete aggiungere caratteri al vostro indirizzo Gmail usando il simbolo +. Questo permette di filtrare la posta secondo regole molto potenti. Se volete che tutte le email del signor Tizio vengano etichettate con un certo colore, vi basta dire a Tizio che la vostra email è user+tizio@gmail.com (avendo cura di sostituire a user il vostro vero account). Io, per esempio, uso +news sui newsgroup, così che le eventuali email relative ad un mio intervento in un newsgroup sia distinguibile da un'email ordinaria.

Commenti

Post più popolari