L'anno che verrà




Duemilaquattordici. Cavolo, 2014! Un altro anno che finisce con un 4. Un altro decennio della mia vita che se ne va, il fatidico passaggio dagli ...enta agli ...anta. Quel passaggio che la televisione associa alle rughe, alla tinta per i capelli, e agli attrezzi per ridurre la pancia. Sono nato sul finire della cosiddetta Generazione X (quella del film Reality bites, per intenderci), e sinceramente sento di appartenerle quasi in tutto.
Ho lavorato a lungo per un bel post sui miei primi quarant'anni, diviso per decadi. Ma alla fine mi sono accorto che, se guardiamo troppo a lungo nel passato, il passato finisce per guardare dentro di noi. Perciò eccomi qui con un semplice post di buon auspicio per questo nuovo anno. La fine dei miei decenni precedenti è sempre stata vagamente insignificante: tutti i ricordi più intensi, sia quelli piacevoli che quelli dolorosi, non sono mai associati ad un anno che finisce con un 4. Non so se sperare in un cambiamento oppure se confidare nella tradizione.
In ogni caso, felice anno nuovo!

Commenti

Post più popolari